it en ru
Close
Rispettare il benessere degli animali e produrre latte d’asina

Molti dei visitatori della nostra pagina Facebook e del nostro sito internet, pongono una domanda che è diventata ricorrente: “Trattate bene i vostri animali?

Ironicamente potremmo rispondere: “I nostri animali stanno meglio del loro stesso padrone” 

E la risposta non sarebbe totalmente infondata, se rapportassimo lo stile di vita degli esseri umani con quello degli animali che pascolano liberamente allo stato brado.

Però vogliamo darvi una risposta seria e soprattutto definitiva, in modo da fugare tutti i dubbi sulla questione.

I nostri valori

Innanzitutto facciamo una premessa importante sui nostri valori, la nostra filosofia di vita lavorativa e non solo.

Gli animali, come gli uomini, sono espressione vivente di questo miracoloso ecosistema che è il nostro pianeta. Come ben sappiamo il Pianeta Terra è sempre più violentato dallo sfruttamento intensivo delle risorse, dall’ inquinamento dell’aria e dell’acqua, dalle guerre e chi più ne ha più ne metta.

Una distruzione a cui assistiamo tutti senza fare niente di realmente incisivo per evitarla; le chiavi del nostro futuro sono in mano ai politici che noi stessi eleggiamo e che elaborano le linee guida dei nostri comportamenti civili.

Esistono però le nostre singole responsabilità: il modo in cui noi stessi agiamo nel mondo, come consumiamo, come ricicliamo, insomma come ci poniamo di fronte a ciò che è il principio vitale della nostra esistenza: la nostra stessa salute

Recentemente gli adolescenti di tutto il mondo hanno fatto una grande manifestazione ponendo ai politici una grande richiesta di cambiamento.

Riteniamo che questa presa di coscienza sarà determinante per il futuro, un domani le chiavi di soluzione del problema ecologico saranno in mano loro. C’è di che aver speranza, bisogna inchinarsi di fronte al coraggio e alla determinazione di quella ragazzina svedese.

Dopo questa lunga premessa torniamo a noi e alla nostra piccola realtà.

Animali al pascolo brado

Innanzitutto siamo arrivati alla produzione del latte d’asina, che utilizziamo nelle nostre creme, dopo un lungo e complesso processo di recupero dell’asinello sardo, razza che si stava avviando al ’estinzione.

Ci sono voluti quasi 10 anni per poter selezionare e certificare i nostri animali. L’allevamento è cresciuto pian piano, con nuove nascite e nuovi arrivi. Alleviamo i nostri asini in completa libertà, gli animali dispongono di un pascolo e di un bosco di circa 40 ettari.

Sono ben accuditi quotidianamente: oltre al pascolo forniamo agli animali una razione quotidiana di farine vegetali macinate da grano, granturco, lupino e avena.

Il pascolo si trova nella zona de “Su Demaniu” nel territorio di Samugheo, un meraviglioso contesto naturale, pieno di sorgenti dove gli animali si abbeverano.

E’ proprio l’acqua di sorgente a rendere il nostro latte unico sul mercato. Molti produttori fanno liofilizzare il loro latte, noi invece siamo riusciti a mettere in pratica una filiera corta in cui il latte viene utilizzato fresco e integro nelle sue proprietà.

I nostri animali vivono il contatto umano e sono rispettati

E’ facile intuire che gli animali allevati in questo modo si trovano nel loro habitat naturale. Pensiamo a quanto l’asino sia stato sfruttato nella storia dell’uomo e ci rendiamo subito conto di quanto il nostro modo di allevarli sia completamente all’opposto di una qualsiasi ipotesi di sfruttamento.

Vi invitiamo a farci visita nel nostro allevamento, potrete avere la conferma che questi animali non solo stanno benissimo dal punto di vista del trattamento alimentare, ma vengono rispettati e lasciati nella loro piena libertà.

L’asino è un animale meraviglioso, se trattato bene si rivela molto sensibile al contatto umano. Non a caso viene utilizzato per la terapia di recupero dei bambini autistici: basta il semplice contatto con il loro manto, per vedere come le persone affette da questi problemi reagiscono in maniera entusiasta interagendo con l’animale.

La nostra mungitura prevede un prelievo minimo di latte: trattandosi di una produzione limitata non abbiamo bisogno di grosse quantità di materia prima; inoltre turniamo la mungitura tra le asine in modo che il prelievo sia equilibrato.

Un’asina nell’arco di 24 ore, riesce a produrre 5 litri di latte, questo grazie anche al cucciolo d’asina, che ogni 10 minuti succhia il latte dalla madre, stimolando una produzione continua di latte. La nostra azienda nel rispetto del cucciolo d’asina, sottrae alla madre un solo litro di latte, integrando al piccolo farina di riso per il mancato apporto nutrizionale sottratto al momento della mungitura.

Ovviamente non tutte le persone sono in grado di visitare il nostro allevamento per avere conferma di quanto abbiamo scritto. A questo scopo stiamo per realizzare un video che sarà molto più esaustivo delle parole. Noi ci differenziamo da altri produttori che tengono gli animali in stalla, la nostra filosofia è la libertà, la stessa che vogliamo per noi stessi come esseri umani.